Atlantia in rally

Redazione Websim

mercoledì 11 gennaio 2017

Atlantia [ATL.MI] è uno dei titoli più apprezzati dagli analisti. Il 95% degli esperti censiti da Bloomberg ha una raccomandazione Buy e nessuno consiglia di vendere. Il target price medio è 26 euro con il titolo che in Borsa passa a 22,4 euro. A richiamare l’interesse sulla società che possiede autostrade e aeroporti sono l’imminente vendita del 15% di Autostrade per l’Italia, la possibilità di accordi con altri operatori e un dividendo interessante.

Atlantia è reduce da un ottimo rally di Borsa. In 30 sedute ha guadagnato il 14%. A deprimere il titolo erano state le attese di un rialzo dei tassi che avrebbero pesato sui suoi 11,4 miliardi di debito, ma poi i tassi si s ono mossi senza eccessi e soprattutto i dati macro su Pil e andamento del traffico autostradale hanno riportato l’ottimismo.
Crediamo che un buon modo per investire sul titolo limitando i rischi legati alla volatilità delle azioni sia il Bonus cap di Unicredit, un certificate che ha come sottostante l’azione Atlantia. Il certificate è identificato dal codice Isin DE000HV4BEY7 [DEHV4BEY.MI].

Dopo il buon rialzo delle azioni Atlantia, anche il certificate si è apprezzato e oggi quota 102 euro (rispetto a un prezzo di emissione di 100 euro), ma i margini per proficui guadagni rimangono. Il prodotto scade il prossimo 15 dicembre e verrà ritirato a 118 euro, a condizione che in questi 11 mesi la quotazione di Borsa di Atlantia non scenda mai sotto la barriera, fissata a 18,145 euro. Per finire in barriera Atlantia dovrebbe perdere il 18% e scendere a un valore che il titolo non tocca dal dicembre 2014.

Se questo non succederà da qui all’ultima di quotazione del certificate, fissata al 12 dicembre 2017, il rendimento sarà pari al 13,5% che annualizzato sale al 14,7%

Nell’ipotesi negativa in cui Atlantia, in un momento qualsiasi fra oggi e il 12 dicembre 2017, arrivi a toccare la barriera, il certificate perderà il suo bonus e verrà ritirato alla scadenza a un prezzo pari a 100 euro (il valore di emissione), meno una percentuale pari alla distanza percentuale tra lo strike, fissato a 24,19 euro, e il prezzo di Atlantia il giorno della scadenza. Se ad esempio il 12 dicembre 2017 il valore di Atlantia sarà appena sotto la barriera, il certificate verrà ritirato a un valore di poco inferiore a 75 euro. Siamo ottimisti su Atlantia su cui abbiamo una raccomandazione “interessante” e un target price di 26,5 euro.

A sostenere il titolo a nostro avviso sarà la cessione del 15% di Autostrade per l’Italia (Aspi) che crediamo andrà in porto nel primo trimestre dell’anno. Valutiamo il 15% di Aspi circa 2,3 miliardi. Se la quota fosse venduta a prezzi più alti ci sarebbe un effetto positivo.
Crediamo che dopo questa cessione si aprano le porte per nuove operazioni di M&A. Ad aiutare i conti del gruppo dovrebbe essere anche una ripresa del traffico autostradale in Italia, principale mercato del gruppo. Il terzo punto di forza è il dividendo, quest’anno la società dovrebbe distribuire una cedola del 5,2%. Il Bonus cap punta a triplicare questo rendimento.

Vai alla scheda del certificate









 


Tag: AZIONI, BORSA, CERTIFICATI, INVESTMENT, TRADING

Titoli: ATLANTIA

 
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla newsletter
di ITForum »