Azimut sotto pressione

Francesco Cerulo VisionForex.info

giovedì 12 ottobre 2017


Il titolo Azimut sta disegnando una candela giornaliera poco confortante: in più, i livelli su cui si sta dirigendo, sono molto importanti nel breve periodo.

Andiamo con ordine e cerchiamo di riassumere il film che ha visto oscillare i prezzi di Azimut in una grande lateralità per gran parte del 2017.

 

Dopo una fase di profonda debolezza attraversata dalle quotazioni durante i mesi di febbraio-marzo, il titolo aveva ripreso la via del rialzo in maniera decisa, battendo massimi di periodo in area 19.20€. Successivamente però si è avviata una lunga, e tuttora presente, fase di lateralità dei prezzi (con massimi decrescenti) con un supporto importante in area 17.50€.

 

Proprio quest’ultimo supporto è messo sotto pressione nelle ultime ore di contrattazione: un close daily al di sotto di tale livello, potrebbe aprire scenari di debolezza importanti, con target ribassisti individuabili in area 17€ prima e 16.60€ poi.

 

Per poter rivedere positività sul titolo, occorre attendere la formazione di una fase di accumulazione e una configurazione di candele opportuna che possa far ritornare l’appetito agli operatori di mercato.

 

Il titolo Tenaris invece performa negativamente ormai da inizio anno, senza mai aver accennato ad un rallentamento della corsa al ribasso.
 

Nelle ultime settimane però è bene osservare come si sia venuto a creare un minimo importante a ridosso dell’area 11€, il quale ha visto successivamente una piccola reazione dei prezzi.
 

Attualmente sembrano tornati i venditori a farla da padrone, ma è bene rimanere oggettivi.

 

Qualora si formi un minimo superiore al precedente, ci sarebbero tutti i presupposti per vedere la formazione di 2 minimi crescenti che potrebbero far rivedere la luce al titolo Tenaris. In ottica di medio/lungo periodo tra l’altro acquistare il titolo a prezzi decisamente bassi, potrebbe veder generare con il tempo un ottimo rendimento dalla posizione eventualmente presa.
 

Per completezza, si potrebbero individuare in area 13.30€ prima e 14.40€ poi, i primi target nel medio periodo.

 

Lo scenario invece diventerebbe sempre più pericoloso e grave, qualora i prezzi dovessero muoversi al di sotto del minimo precedente, in tal caso si potrebbe avviare un pesante avvitamento ribassista.

 

Buon Trading

Francesco Cerulo

F.C.@Team Visionforex





 

 


Tag: ANALISYS, ANALISI TECNICA, BORSA, SUPPORTI E RESISTENZE, TRADING

Titoli: AZIMUT, F, TENARIS

 
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla newsletter
di ITForum »