Disincanto

Alessandro Fugnoli

venerdì 9 febbraio 2018


Pur essendo il filosofo dell’ottimismo, Gottfried Leibniz fu un intellettuale di corte e si sa che, quando si dipende dall’arbitrio del principe e si vive tra gli intrighi, si tende a sviluppare il senso della prudenza. Per questo Leibniz non disse mai che il mondo è perfetto ma, meno enfaticamente, che viviamo nel migliore dei mondi possibili.

 

Anche in questa versione più leggera, tuttavia, la perfezione, come concetto, ha un grosso problema. Non è migliorabile. Perfectio viene da perficio, che significa giungo al termine, al limite invalicabile. Arrivato al limite o sto fermo (da qui l’idea   statica   della   perfezione   divina soprattutto nel pensiero greco) oppure mi ritraggo, tornando imperfetto. Una volta perfetto, in ogni caso, non posso andare oltre e diventare più perfetto o perfettissimo. Perfettissimo è solo un modo enfatico per dire perfetto, ma non aggiunge niente al concetto.

 

Tra la fine di dicembre e la fine di gennaio abbiamo vissuto in un mondo perfetto. Inebriati e incantati, abbiamo dimenticato che la perfezione è un punto di arrivo, non di partenza. Il concetto più diffuso in gennaio è stato invece quello del decollo o addirittura quello del meltup, l’esplosione al rialzo. Lo sfortunato (almeno per ora) Jeremy Grantham, un gestore value dal braccio corto che per tutti questi anni ha denunciato la bolla in formazione, ha scelto proprio gennaio per capitolare e affermare che, prima di un nuovo ciclo di ribasso, il mercato andrà per l’appunto in meltup e arriverà direttamente e velocemente a 3400. Molti altri si sono lasciati andare come lui. Ed eccoci invece scesi a 2650, dopo essere passati per 2530.

 

Perché diciamo che il mondo in gennaio era perfetto? Perché per un momento ci siamo trovati in quel punto magico del ciclo in cui la politica monetaria è ancora espansiva mentre la politica fiscale inizia a sua volta a diventarlo. Il tutto senza inflazione e senza l’incertezza drammatica che...
 

Continua a leggere











 


Tag: CICLI, ECONOMIA, INVESTMENT, TRADING

Titoli: TELEFONICA SA

 
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla newsletter
di ITForum »