Ftse Mib in bilico

Fabio Pioli www.cfionline.it

giovedì 7 dicembre 2017

Dopo un primo movimento ribassista tra 23.100 punti e 21.900 punti circa, il future sul nostro indice Ftse Mib 40 ha rimbalzato fino alla sua naturale resistenza di 22.400 punti, che è poi l’area di prezzi attuale.

Se tale zona non dovesse essere superata, il mercato sarebbe pronto per un secondo movimento ribassista che dovrebbe portarlo a valicare definitivamente i 21.900 punti e a decretare definitivamente come short il trend di lungo periodo (Figura 1).

Figura 1. Future FtseMib40 – grafico giornaliero.

Area 22.400 va dunque vista come un’importantissima soglia e occorre osservarla molto attentamente.

Dopo una lunga salita, Mittel ha terminato la sua corsa non superando i suoi massimi di area 1,969 e formando a tali livelli una figura di “doppio massimo”.

Adesso che si trova a contatto con i supporti (linea ascendente in Figura 2), potrebbe continuare la sua discesa, se li rompesse.

Figura 2.  MITTEL – grafico giornaliero.

 

Short dunque alla violazione di 1,749 con stop-loss a 1,88.

Gli obiettivi possono essere molteplici e sicuramente esistono gap da coprire, a 1,65 euro prima e 1,44 euro poi che possono risultare target attrattivi.

Anche CDR AdvanceCapital ha avuto un salutare storno e anch’ essa si è poggiata sul supporto di medio periodo (Figura 3).

A differenza del precedente, CDR ha però tenuto con più vigore i supporti generando un segnale long che, con stop-loss a 0,98 e prezzo di acquisto a 1,02, può essere cavalcato probabilmente fino a 1,15 euro.

Figura 3. CDR ADVANCECAPITAL  – grafico settimanale.

 

*Fabio Pioli, Pres. Ass. Italiana Traders e Piccoli Risparmiatori e fondatore di CFI (www.cfionline.it)

 


Tag: BORSA, BULL OR BEAR, SEGNALI, SUPPORTI E RESISTENZE, TRADING

Titoli: CDR ADVANCE CAPITAL, FTSE MIB, MITTEL

 
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla newsletter
di ITForum »