Il debutto di Blueadvisor

Michela Mercante ITF News

lunedì 18 dicembre 2017


Blue Financial Communication
, società quotata sul mercato Aim di Borsa Italiana ed editrice dei mensili Forbes Italia, Bluerating e Private, è il primo editore italiano ad entrare ufficialmente nell’era del Fintech.

 

La società ha infatti ottenuto la qualifica di “PMI Innovativa”, che riconosce agli investitori i benefici fiscali previsti dalla “Legge di Stabilità 2017” a conferma della propensione verso l’attività digitale e l’innovazione tecnologica e l’orientamento del proprio modello di business nell’area del fintech.
 

Oggi infatti, 18 dicembre 2018, viene lanciata BlueAdvisor, la piattaforma MiFID II compliant dedicata a tutti i professionisti della consulenza finanziaria, fruibile, anche da mobile, e caratterizzata da uno sviluppo modulare che permette di acquistare solo i servizi di volta in volta necessari ad esercitare la professione in modo semplice ed economico nell’era di MiFID II.
 

“Un prodotto nato per essere adattabile a ogni esigenza, dall’utilizzo facile e intuitivo” spiega Denis Masetti, presidente di Blue Financial Communication “ma allo stesso tempo ricco di contenuti e in grado di supportare a 360 gradi l’attività quotidiana del professionista della finanza alla luce delle novità introdotte dalla direttiva europea, che verrà recepita in Italia a partire dal prossimo 3 gennaio 2018. Si tratta di uno strumento utile per gestire la clientela in modo semplice, economico, completo e costantemente aggiornato, con un costo accessibile, che consente di risparmiare tempo e di aumentare la produttività e che garantisce totale sicurezza informatica”.
 

BlueAdvisor è un vero e proprio toolkit per l’operatività di chi lavora nel mondo finanziario moderno. Una piattaforma Fintech che punta quindi ad essere un alleato affidabile per i circa 55.000 consulenti finanziari iscritti all’Albo unico tenuto dall’Ocf, che operano per banche, sim e sgr, assistendo circa 3,7 milioni di clienti. Ma anche per i fee only, che presto confluiranno nell’Albo, e per i commercialisti, che alla luce del recente emendamento, potrebbero trovare spazio nello stesso Albo nel settore della consulenza e per i professionisti in generale del settore bancario/assicurativo.
 

I professionisti interessati alle funzionalità offerte da BlueAdvisor potranno effettuare un mese di prova gratuita della piattaforma, che a partire dal 3 gennaio 2018 si arricchirà anche di tutta la modulistica e la documentazione MiFID II compliant.
 

Blue Financial Communication ha anche aderito ad AssoFintech, l’Associazione Italiana Fintech e Insurtech, che ha lo scopo di rappresentare l’attività delle società del settore.





 


Tag: CONSULENTE, CONSULENZA FINANZIARIA, ECONOMIA, FINTECH, MIFID

Titoli: BLUE FINANCIAL COMMUNICATION, PMI

 
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla newsletter
di ITForum »