Lyxor raddoppia sui PIR

Manuel Carulli ITF News

martedì 23 maggio 2017

A seguito del notevole risultato registrato dal primo ETF PIR (Lyxor FTSE Italia Mid Cap PIR UCITS ETF), che ha raccolto 640 milioni, l’emittente Lixor torna su Borsa Italiana e quota un secondo ETF PIR che permette di investire in maniera diversificata (e liquida) sull’azionario Italia beneficiando dei vantaggi fiscali previsti dalla nuova normativa PIR (ove siano soddisfatti i presupposti di legge)

 
Da mercoledì 24 maggio entra in negoziazione il Lyxor Italia Equity PIR UCITS ETF (Bloomberg: ITAPIR IM) (Isin: LU1605710802) che si differenzia dal precedente ETF, focalizzato soltanto sulle società italiane a media capitalizzazione. Il nuovo ETF si espone per il 25% alle Mid Cap italiane (Indice FTSE Italia Mid Cap) e per il 75% alle società Large Cap (indice FTSE MIB). Questo mix rende l’ETF conforme alla normativa PIR ideata per supportare il finanziamento dell’economia reale italiana.

 
Il costo totale annuo (TER) è pari allo 0,45% annuo e investe su un basket di titoli diversificato (100 società) e liquido.
Va ricordato che entrambi i Lyxor ETF PIR sono a Replica Fisica.
L’ETF potrà essere impiegato, godendo dei relativi benefici fiscali, anche da Casse Previdenziali e Fondi Pensione e può essere acquistato direttamente dagli investitori privati su Borsa Italiana. Questi ultimi, per beneficiare dell’esenzione fiscale, devono detenere l’ETF continuativamente per almeno 5 anni presso un apposito Deposito Titoli PIR e, al riguardo, DIRECTA SIM ha attivato la propria proposta commerciale da lunedì 22 maggio.


Spiega Marcello Chelli, Referente per i Lyxor ETF in Italia: “Questo ETF rappresenta la seconda proposta all’interno del nostro progetto commerciale sui PIR e ciò dimostra quanto Lyxor sia reattiva qualora emergano esigenze nuove da parte degli investitori. L’ETF offre la massima diversificazione e liquidità per chi voglia investire sull’azionario Italia secondo la normativa PIR”.









 




 

Tag: BORSA, BORSA ITALIANA, INDICI, INVESTMENT

 
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla newsletter
di ITForum »