Oro e argento a tutta birra

Carlo Alberto De Casa Chief Analyst ActivTrades

venerdì 24 febbraio 2017

La settimana per l’euro è iniziata in netto ribasso, con il rapporto fra la moneta unica e il dollaro ancora una volta lanciato verso 1,05, con dei minimi in area 1,0495. Il supporto collocato su questi valori, però, si è fatto sentire ancora una volta e le quotazioni sono risalite verso 1,06.

Tecnicamente la situazione è ancora favorevole al dollaro, che nell’ultimo mese ha recuperato da 1,08 a 1,05, mentre il Dollar index si è riportato a 101. Nonostante ciò il supporto collocato in area 1,05 per il momento si è dimostrato sufficientemente forte per contrastare la discesa del cambio e soltanto una sua rottura ribassista potrà aprire spazio per un ulteriore rafforzamento del biglietto verde, con possibile target, in quel caso, verso i minimi degli ultimi 15 anni raggiunti a fine dicembre in area 1,035.

Grafico euro/dollaro giornaliero. Fonte: Piattaforma ActivTrader




L’incertezza che aleggia sull’euro e sulla tenuta stessa dell’Eurozona, con i dubbi legati alla crescita nei sondaggi dei partiti populisti “no-euro” (in particolare in Francia), ha spinto al ribasso la moneta unica anche nei confronti della sterlina, che si è riportata oltre 1,18 contro l’euro.

Il rapporto fra l’euro e la sterlina viaggia al momento in area 0,844, con un trend che, come emerge dal grafico giornaliero, appare ancora favorevole alla divisa britannica. Le incognite non mancano nemmeno nel Regno unito, con Theresa May che vorrebbe invocare l’articolo 50 del trattato di Lisbona già nelle prossime settimane, per dare avvio alle pratiche della tanto discussa Brexit.

La corsa dei metalli preziosi

Questo clima di incertezza ha portato ancora una volta sotto i riflettori i metalli preziosi, con oro e argento sugli scudi. Il metallo giallo nella seconda metà della settimana ha decisamente cambiato passo, confermando i progressi delle ultime settimane.

Le quotazioni del Gold sono così uscite dal canale laterale delle ultime due settimane, accelerando ancora una volta al rialzo. Il primo target collocato a 1.250$ oncia è ormai stato raggiunto. Si aprono a questo punto spazi verso target più ambiziosi, anche se le variabili predominanti saranno ancora una volta le news macroeconomiche, il contesto geopolitico internazionale e la politica dei tassi di interesse americani.

Fra l’altro l’oro non corre da solo, anzi c’è qualcuno che in questo inizio di 2017 ha corso decisamente di più. Stiamo parlando dell’argento, vero protagonista, con otto settimane consecutive di rialzi da metà dicembre in poi. Le ragioni del rally dell’argento sono parecchie e vanno ricercate sia sul lato degli investimenti, con il buon trend dei metalli preziosi che fa da traino, ma anche sul fronte della domanda per l’industria e per i pannelli fotovoltaici.
Inoltre nelle ultime settimane alcuni scioperi hanno paralizzato la produzione di metallo in Cile (il quarto produttore al mondo dai dati recentemente rilasciati dal US Geolocial Survey). 

Questo complesso scenario ha fornito benzina agli acquisti sull’argento, con le quotazioni che dai minimi di dicembre in area 15,5 hanno appunto inanellato 8 settimane consecutive di rialzo, superando dapprima la resistenza collocata a 17$, per portarsi anche sopra quota 18. A questo punto il trend appare ancora positivo, anche se non possiamo escludere una pausa di riflessione per far rifiatare i prezzi dopo tanta corsa. Dal punto di vista tecnico l’area 18,5/18,6 dovrebbe rappresentare il primo ostacolo, con ulteriori resistenze che appaiono collocate a 19, 19,20 e 20 dollari l’oncia.
 
Grafico settimanale dell’argento. Fonte: Piattaforma ActivTrader

 
 
Carlo Alberto De Casa
Chief Analyst & Italian Desk Manager


DISCLAIMER
I prodotti con leva presentano un elevato rischio per il capitale.  ActivTrades PLC è autorizzata e regolamentata dalla Financial Conduct Authority, numero di registrazione 434413. ActivTrades PLC, Via Borgonuovo 14/16 20121 Milano – Iscritta all’Albo delle imprese di investimento comunitarie con succursale al numero 97. I pensieri e le opinioni espresse sono da attribuire all’autore dell’articolo, non necessariamente riflettono l’opinione di ActivTrades Plc.  Il presente articolo è solo a scopo informativo e non deve essere considerato una consulenza finanziaria. La decisione di agire attraverso le idee e i suggerimenti indicati nel presente articolo è a esclusiva discrezione del lettore.
 






 


 


Tag: ARGENTO, BORSA, DOLLARO, FOREX, METALLI, ORO, SUPPORTI E RESISTENZE, TRADING, VALUTE

 
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla newsletter
di ITForum »