Passerella estiva per Banca IMI

Michela Mercante ITF News

giovedì 6 luglio 2017

Diversificare è la regola madre di ogni portafoglio. Un motivo in più per valutare l’inserimento nel proprio “giardinetto titoli” delle due nuove Obbligazioni Collezione emesse da Banca IMI (la Banca di investimento del gruppo Intesa Sanpaolo), rispettivamente a tasso fisso in dollari statunitensi (ISIN XS1639080933) con durata 6 anni e scadenza luglio 2023, e tasso fisso in dollari australiani (ISIN XS1639080776) con durata 4 anni e scadenza luglio 2021.


Le due obbligazioni, quotate direttamente sul mercato MOT (Borsa Italiana) ed EuroTLX sono disponibili agli investitori retail a partire da giovedì 6 luglio 2017, considerando anche il taglio minimo accessibile di 2000 dollari Usa e altrettanti 2000 dollari australiani.


Oltre alle cedole, pari al 3% annuo per entrambe le obbligazioni, va sottolineata l’opportunità di poter puntare sul rafforzamento delle valute USD ed AUD nei confronti dell’Euro.


Ad esempio, grazie a un rafforzamento della crescita economica durante la presidenza Trump, un fattore che spingerebbe la risalita del biglietto verde nei confronti della moneta unica. Del resto, i dati in arrivo dagli Stati Uniti sono incoraggianti: il rafforzamento del PIL, in crescita grazie ad un significativo aumento dei consumi delle famiglie americane e il tasso di disoccupazione sui minimi dal 2007 hanno rafforzato l’economia. E ciò in attesa della riforma tributaria promessa in campagna elettorale.


Per quanto riguarda l’Australia, la Banca Centrale (Reserve Bank of Australia) ha recentemente indicato l’obiettivo di una graduale crescita del PIL al +3% grazie al miglioramento dell’economia e del positivo aumento dei prezzi delle materie prime. La stessa Reserve Bank of Australia ha inoltre deciso di mantenere i tassi di interesse invariati per il nono mese consecutivo con un tasso “overnight” del 1,5%.
Spiega Alessandra Annoni, ‎Head of Listed Products at Banca IMI: “Con questa ultima emissione sale a quota 43 il numero di Obbligazioni Collezione quotate da parte di Banca IMI, utilizzabili per diversificare il proprio portafoglio grazie alla possibilità di scegliere tra diverse strutture cedolari e tra ben 10 diverse valute”.


“Vorrei sottolineare – prosegue Annoni - che le due Obbligazioni Collezione Tasso Fisso in Dollaro Statunitense opera VII e Dollaro Australiano opera VII sono Senior, mentre l’acquisto, il pagamento degli interessi e il rimborso del capitale avvengono nella valuta di emissione, quindi USD e AUD”.





Le principali caratteristiche delle due Obbligazioni:


- Collezione Tasso Fisso USD opera VII – ISIN XS1639080933
Il taglio minimo di acquisto per ogni obbligazione è pari a USD 2.000 ed hanno una durata pari a 6 anni (Scadenza: 05/07/2023). Il pagamento della cedola è su base annuale ed è pari al 3,00% fino a scadenza.


- Collezione Tasso Fisso AUD opera VII – ISIN XS1639080776
Il taglio minimo di acquisto per ogni obbligazione è pari a AUD 2.000 e hanno una durata pari a 4 anni (Scadenza: 05/07/2021). Il pagamento della cedola è su base annuale ed è pari al 3,00% fino a scadenza.














 

Tag: BANCHE, DOLLARO, ECONOMIA, INVESTMENT, OBBLIGAZIONI, TASSI

 
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla newsletter
di ITForum »