Stoxx600 in salute

Giovanni Cuniberti Gamma Capital Markets Ltd

mercoledì 8 novembre 2017


Lo Stoxx600 non tradisce le aspettative e segna nuovi massimi annuali in area 398 raggiungendo e superando i target indicati nello scorso report.

I prezzi hanno successivamente preso una pausa di riflessione in area 396 livello chiave per il futuro delle quotazioni. L’andamento dei listini post Bce e i recenti dati macro anticipatori sul Sentix e non solo, confermano uno scenario in continuo miglioramento.

In questo contesto le nostre “vertigini” aumentano ma non potendo prevedere per quanto durerà questa bassa volatilità, possiamo limitarci a seguire i prezzi, gli algoritmi e trovare dei sottostanti interessanti.

 

Monitoriamo quindi le resistenze in area 398 e i supporti in area 393,5, livelli la cui violazione e rottura potrebbe far proseguire un movimento direzionale. Sottolineiamo ancora una volta come i nostri modelli di medio periodo siano saldamente posizionati sul long da fine settembre e non mostrino segnali di cedimento.
 


 

L’andamento dei settori presenta alcuni interessanti cambi nonostante il numero delle view rimanga lo stesso con 9 settori in campo positivo, 7 neutrali e 2 negativi. Il settore Oil passa in campo positivo, in scia alla ripresa del petrolio e con volumi particolarmente interessanti. In rallentamento il settore Banks che passa dalla view positiva quelle neutrale con i principali algos che indicano chiaramente un possibile rallentamento. Segnaliamo inoltre la forza impressionante dei settori Chemicals, Tech e Food. In particolare abbiamo analizzato il settore alimentare italiano con il Ftse Italia Food & Berverage.
 

 

L’indice settoriale Ftse Italia Food&Berverage o anche chiamato Ftse Italia Alimentare (ticker IT3500) è sui massimi assoluti con una performance da inizio anno che sfiora il 37%. L’indice non viene replicato da Etf quindi è di difficile poter investire direttamente su questo sottostante ma possiamo analizzare i membri che lo compongono che sono 8: Bioera con un peso del 0,07%, Campari (80%), Centrale del Latte (0,4%), Enervit (0,24%), La Doria (3,18%), Massimo Zanetti Beverage (1,98%), Parmalat (13,25%), Valsoia (0,53%). Negli scorsi report abbiamo già trattato di Campari e Centrale del Latte. Oggi ci concentriamo su La Doria che arriva da un importante rally con volumi in aumento nelle sedute positive. Il gruppo italiano leader nella produzione e commercializzazione di derivati del pomodoro, legumi conservati e succhi di frutta ha riportato una trimestrale in chiaroscuro con fatturato in aumento ma con Ebitda e utile in contrazione.
 

Il difficile contesto di mercato a causa della deflazione dei prezzi di vendita e dell'inasprimento dello scenario competitivo anche conseguente alla Brexit ha pesato sui numeri ma non sui prezzi di quotazione. Secondo la società "sulla performance ha influito lo sfavorevole cambio di conversione euro-sterlina dei risultati della società controllata inglese".  Nonostante ciò il titolo continua ad essere sostenuto dagli acquisti soprattutto la seduta del 26 ottobre è emblematica per capire come il denaro abbia avuto la meglio sulla lettera. Il superamento dei massimi assoluti sopra 17,57 euro potrebbe aprire le strade a nuovi allunghi. Negativo un ritorno sotto i 15 euro confermato il close.
 


 

L’altro Big, come peso dopo Campari, è Parmalat che rompe i massimi di periodo in area 3,20 senza fornire una continuità di movimento. Il mercato è in attesa della trimestrale in uscita il 9 novembre. Il titolo va monitorato attentamente con gli algoritmi che stazionano in territorio positivo da metà agosto.  Situazione incerta per Zanetti, società con prospettive molto interessanti ma che dopo l’allungo di fine settembre, torna in area 8 euro con volumi molto bassi.  Nel complesso il settore food italiano rappresenta qualcosa di molto appetibile sia in ottica di M&A che di diversificazione di portafoglio ma attenzione ai bassi volumi sui titoli sottoli.

Cuniberti Giovanni

Professore a contratto Facoltà di Economia Torino

Head of Fee Only & Senior Portfolio Manager presso Gamma Capital Markets Ltd

 

Al via ITForum Milano, 23 novembre, Palazzo delle Stelline.

Per il programma completo e per iscriverti, CLICCA QUI









 

 


Tag: ANALISYS, BORSA, INDICI, SUPPORTI E RESISTENZE, TRADING, VOLUMI

Titoli: BIOERA, CAMPARI, CRUDE OIL, ENERVIT, FTSE IT ALIMENTARI, LA DORIA, MASSIMO ZANETTI BEVERAGE, PARMALAT, VALSOIA

 
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla newsletter
di ITForum »