Unicredit in volo

Francesco Cerulo VisionForex.info

venerdì 4 agosto 2017

Il grafico daily del titolo Unicredit mostra un’unica direzione intrapresa dalle quotazioni da inizio 2017. Giusto per rendere l’idea: la performance attuale si aggira intorno a un abbondante +30% dall’open del 2 gennaio 2017.

Scendendo in termini analitici: evidenziata in figura potete notare una trendline che accompagna i prezzi negli ultimi 8 mesi: la cosa importante è che le quotazioni si sono sempre mantenute al di sopra; possiamo inoltre contare circa 4 test effettuati su questo riferimento dinamico, che hanno sempre generato una reazione positiva, a conferma del sentiment ottimista mantenuto nel tempo dagli operatori.

Nelle ultime sedute, dopo un massimo segnato in area €17.80, si è avviata una piccola fase di pullback che è andata a sfiorare ancora una volta la trendline. Nella seduta di ieri (3 agosto) si è poi formata una bullish candle interessante che ha spinto le quotazioni nuovamente sugli ultimi massimi di periodo.

Nota: la buona trimestrale presentata proprio il 3 agosto, ha dato ulteriore rafforzamento alla spinta rialzista.

Operativamente quindi:

  • Nel brevissimo, l’ultima candela genera una buona probabilità di ulteriore spinta rialzista, la quale verrebbe confermata al superamento dei massimi passanti a €17.90. Un close daily superiore potrebbe chiamare ancora acquisti con target abbastanza ambiziosi individuabili prima in area €19.14 e successivamente in area “psicologica” dei 20€.
  • Lo scenario ribassista al momento è da escludere nel medio periodo, almeno finchè la trendline dinamica agisce da supporto. Soltanto un Failure Breakout di quota 17.90€ e una chiusura daily inferiore a 17.15€ potrebbe chiamare vendite a mercato con possibili target in area 16.80-16.70€. Lì si giocherà la vera partita, dato che le quotazioni si troveranno nuovamente al test del supporto dinamico.

Antonio Cerulo

F.C.@Team Visionforex

 


Tag: BORSA, BULL OR BEAR, SENTIMENT, TRADING, TREND

Titoli: LSI CORPORATION, UNICREDIT

 
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla newsletter
di ITForum »