MATERIE PRIME

MATERIE PRIME

Cacao Meravigliao

Maurizio Mazziero
Mazziero Research

venerdì 21 aprile 2017

La commodity è sui supporti di lungo termine, pesano produzione abbondante e ingenti scorte, ma ora anche il COT mostra segnali incoraggianti

MATERIE PRIME

A tutto gas (natural gas)

Carlo Vallotto
Metalli-preziosi.it

lunedì 10 aprile 2017

La diminuzione delle scorte ha dato una spinta ai prezzi. Per mantenere l’impulso rialzista è necessaria la tenuta di area 3.1, sotto la quale si chiudono le posizioni long

MATERIE PRIME

Tanta soia, anzi troppa

Maurizio Mazziero
Mazziero Research

lunedì 3 aprile 2017

Quest’anno le aree destinate al legume dagli agricoltori Usa saranno il 7.3% in più, in attesa di maggiori consumi che per ora non si vedono. Maggiore vivacità invece per il mais

MATERIE PRIME

Oro di fronte all’ostacolo

Carlo Vallotto
Metalli-preziosi.it

lunedì 27 marzo 2017

L’attuale area dei 1250 dollari appare una resistenza significativa per il gold. E’ probabile una fase interlocutoria, anche in riferimento alla media mobile a 50 giorni

MATERIE PRIME

Argento vivo

Carlo Vallotto
Metalli-preziosi.it

lunedì 20 marzo 2017

Dopo il pull back poco sotto area 17 dollari, il prezioso ha ora come target la fascia dei 18

MATERIE PRIME

Argento vivo

Carlo Vallotto
Metalli-preziosi.it

lunedì 20 marzo 2017

Dopo il pull back poco sotto area 17 dollari, il prezioso ha ora come target la fascia dei 18

MATERIE PRIME

Argento vivo

Carlo Vallotto
Metalli-preziosi.it

lunedì 20 marzo 2017

Dopo il pull back poco sotto area 17 dollari, il prezioso ha ora come target la fascia dei 18

MATERIE PRIME

Argento vivo

Carlo Vallotto
Metalli-preziosi.it

lunedì 20 marzo 2017

Dopo il pull back poco sotto area 17 dollari, il prezioso ha ora come target la fascia dei 18

MATERIE PRIME

Rame giù, verso il supporto

Carlo Vallotto
metalli-preziosi.it

lunedì 13 marzo 2017

Meno crescita in Cina ma scioperi in Cile. E il copper si appoggia su area 255 dollari a tonnellata

MATERIE PRIME

Barile ubriaco

Maurizio Mazziero
Mazziero Research

lunedì 6 marzo 2017

Da tre mesi il petrolio si muove nella stretta fascia 51-55 dollari per le spinte contrapposte legate ai tagli Opec, ai pozzi di shale oil americani e le imponenti scorte da smaltire

 
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla newsletter
di ITForum »